Sistema EDS

Blocchetti Monolitici Computerizzati

I BMC (Blocchetti Monolitici Computerizzati) sono l'elemento base del sistema EDS.

I moduli digitali hanno, a seconda dei modelli,  fino ad 8 ingressi ed 8 uscite digitali.

Sono dispositivi autonomi - cioè in grado di funzionare anche da soli - che comunicano in modo bidirezionale con gli altri moduli collegati alla linea del Bus EDS.  Alimentati con una tensione da 12 a 13,8 volt, assorbono a riposo appena 5 mA.

A differenza degli impianti di tipo esclusivamente centralizzato, nei quali una sola centralina a microprocessore colloquia con i dispositivi e comanda tutto, ogni modulo contribuisce al funzionamento dell'intero impianto domotico: in caso di malfunzionamento gli altri moduli conservano le proprie funzionalità.

Altri dispositivi che si collegano direttamente al Bus EDS sono:

  • Dimmer Evolution e Base
  • Interfeccia infrarossi
  • Crontormostato
  • Centralina Scenari
  • Centralina Simulazione Presenza
  • Interfaccia seriale per Consolle Domotica o PC di supervisione

Gli ingressi dei moduli digitali servono per rilevare chiusura ed apertura rispetto al GND di un contatto: pulsante, interruttore microswitch, relè con contatti puliti. In tal modo vengono integrati nel sistema domotico EDS dispositivi quali:

  • Rilevatori di  massimo carico
  • Sensori pioggia, gas, allagamento
  • Segnali dall'impianto d'allarme
  • Comandi da remoto tramite comunicatore GSM / SMS o per linea convenzionale
Rele' comandato da BMC sistema EDS
Rele' comandato da BMC sistema EDS

Le uscite dei moduli digitali servono per comandare un relè o qualunque altro dispositivo a 12v che consumi al massimo 40mA (led o lampadine di segnalazioni).

I BMC sono quindi collegati ad innesto sulle basette di supporto, che sono disponibili in due versioni:

  • per impiantistica distribuita, da inserire all'interno della casette di derivazione o portafrutti (dimensioni 51x60 mm)
  • per impiantistica centralizzata, da agganciare ad una barra DIN (6 unità, 86x99 mm)

I supporti dispongono dei connettori ad innesto rapido che accolgono il BMC e di morsetti a vite per la connessione all'impianto. 

L'insieme BMC + supporto ha uno spessore di 17 mm, che ne permette l'inserimento in scatole portafrutti anche dietro a pulsanti o interruttori. 

BMC del sistema EDS su basetta per impiantisitica distribuita
BMC del sistema EDS su basetta per impiantisitica distribuita

 

La separazione in due parti, BMC + supporto, offre questi vantaggi:

  • durante la realizzazione dell'impianto vengono montati solo dispositivi passivi (i supporti) che hanno un costo minore e non vengono danneggiati da errori di cablaggio;
  • prima dell'attivazione è possibile verificare l'impianto a vuoto, tramite tester e ponticelli;
  • i BMC possono essere forniti preprogrammati;
  • se un BMC si guasta e va "in corto" basta estrarlo dal supporto per ripristinare il funzionamento della linea bus;
  • la sostituzione di un BMC guasto non richiede la disconnessione dei fili.

News

Contattaci

Chi e' online

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

ASCIA S.r.l. - Soluzioni Integrate

Sede legale:
Via Giacinto Carini, 58
00152 - Roma
P.IVA/C.F.: 09506451005
REA CCIAA RM 1168096
Sede operativa:
Via Silvestri 20/E
00164 - Roma
Tel: +39-06-90285655
Fax: +39-06-99332755
logo ascia